[RS] – Rivarolo – Mozione M5S sul Inceneritore del Gerbido – OBIETTIVO NEWS

inceneritore-gerbido-225x300«Il Gerbido non è così distante da noi – ha affermato Chiapetto – le particelle dannose arrivano fino a qui.»

La mozione si riferiva ad un articolo del decreto “Sblocca Italia”, che va ad inserire il Gerbido in uno specifico elenco quale impianto di incenerimento ad interesse nazionale, incrementando così la sua capacità di smaltimento rifiuti a 521mila tonnellate, e permettendo lo smaltimento di rifiuti provenienti da altre parti d’Italia, con un conseguente aumento delle emissioni in atmosfera.

Nella mozione si chiedeva al Sindaco, alla Giunta e al Consiglio Comunale di impegnarsi presso il Governo per escludere l’impianto del Gerbido da questo elenco, riportando la capacità di trattamento rifiuti allo stato precedente; ad opporsi all’utilizzo dell’inceneritore al trattamento di rifiuti non provenienti dal bacino di utenza di Torino, e ad opporsi, in qualsiasi sede, ad eventuali misure che impediscano agli enti locali di programmare per proprio conto le politiche in materia di rifiuti.

Fernando Ricciardi, capogruppo di maggioranza, ha discusso la mozione rimarcando l’importanza di “fare sentire la propria voce” al Governo per questo tema, nonostante possa non essere ascoltata.



fonte: http://www.obiettivonews.it/2014/11/30/rivarolo-mozione-al-gerbido-inceneritore-ditalia/#.VHrLRM792EE.facebook

Annunci

CONSIGLIO COMUNALE 27 NOVEMBRE 2014 – ORE 21.00

AVVISO C.C. 27_11_2014 - 21.00

Corso di riciclo creativo: dallo scarto casalingo a risorsa utile e a costo zero – 22/11/2014

BELLA INIZIATIVA DEI NOSTRI AMICI DI “ORTO ETICO”


Riciclo creativo

CONVOCAZIONE COMMISSIONE AMBIENTE – 21/11/2014 ore 17.30

Siete tutti invitati a partecipare alla COMMISSIONE AMBIENTE convocata per venerdì 21/11/2014 ore 17.30 presso la SALA CONISLIARE del Comune di Rivarolo C.se.

Si discuterà di RIFIUTI e ZONE DEGRADATE; sarà all’ordine del giorno anche la nostra proposta di delibera “VERSO RIFIUTI ZERO” con la quale vorremmo, dialogando con i consiglieri di maggioranza e opposizione, riuscire nell’intento di far diventare la nostra città esempio di Comune Virtuoso adottando tutte le azioni possibile tese a diminuire l’impatto ambientale causato dalla nostra vita quotidiana e dalle nostre attività.

Vi aspettiamo numerosi.
#PARTECIPARE è #DECIDERE


avviso - CONV.COMM.AMBIENTE.RINVIO

CONVOCAZIONE COMMISSIONE BILANCIO – 24/11/2014 ore 18.30

Siete tutti invitati a partecipare alla COMMISSIONE BILANCIO convocata per lunedì 24/11/2014 ore 18.30 presso la SALA CONISLIARE del Comune di Rivarolo C.se.

Sarà all’ordine del giorno una discussione sulle manovre di bilancio che verranno discusse nel prossimo Consiglio Comunale.

Vi aspettiamo numerosi.
#PARTECIPARE è #DECIDERE


avviso - CONV.COMM.BILANCIO.24.11.14

10/11/2014 – CS Metropolitano M5S n°1

Al Governo
Al Parlamento
Alla Commissione Bilancio della Camera
Al Sindaco Metropolitano di Torino
A tutti i Sindaci Metropolitani
A tutti i Sindaci
All’ANCI
All’ANPCI
All’UNCEM
Agli Organi di stampa

  • Premesso quanto rubricato alle Leggi 56 e 114/2014 nonché al DL 90/2014.
  • Avuto riguardo che il termine ultimo per la gestione associata delle funzioni fondamentali da parte dei Comuni con popolazione inferiore ai 5000 abitanti ovvero a 3000 se facevano o facenti parte di Comunità montana è fissato al 31 dicembre 2014.
  • Rilevata la necessità di pervenire ad un’ulteriore proroga del termine summenzionato, stante la seria difficoltà tecnica ad attenersi a norme al contempo rigide e poco o per nulla attinenti alle molteplici e diverse realtà operative nelle piccole comunità,

CHIEDIAMO E PREGHIAMO

  1. Che ci si adoperi tutti e con la massima disponibilità nel differire ulteriormente e sine die il termine del 31 dicembre pv.
  2. Di rendere le Gestioni Associate Obbligatorie (GAO) e le Unioni dei Comuni facoltative ma soprattutto che le stesse siano congruamente finanziate in relazione alle funzioni assegnate.
  3. Di esonerare dal ricorso alla Centrale Unica di Committenza (CUC) i Comuni con meno di 5000 abitanti per spese al di sotto dei 40.000 euro
  4. Di eliminare dalla Legge di Stabilità i tagli alle risorse (già assolutamente insufficienti) previsti dal comma 11 dell’art. 35 nei confronti delle Città Metropolitane e delle Province: ci riferiamo all’ambiente, ai trasporti ed alla viabilità, alla programmazione della rete scolastica ed all’edilizia di secondo grado, alle pari opportunità, ad i centri per l’impiego, ai corsi di reinserimento lavorativo, al controllo dei fenomeni discriminatori in ambito occupazionale nonché alla stessa formazione professionale.

 

Dimitri De Vita e Marco Marocco
MoVimento 5 Stelle
Consiglieri Metropolitani
Città di Torino

06/11/2014 – Bollettino parrocchiale omofobo a Rivarolo C.se

download

SCONCERTO e PREOCCUPAZIONE”, questa è l’unica cosa che ci trasmette la lettura dell’articolo della professoressa Cristina Zaccanti pubblicato sull’ultimo numero del Bollettino Parrocchiale.

Ci chiediamo come sia stato possibile permettere la pubblicazione di un testo pieno di deformazioni e trasformazioni della realtà.

Ci chiediamo come sia possibile nel 2014 scrivere un articolo che mescola insieme tutta una serie di informazioni manipolate ad hoc al fine di sostenerne la propria tesi e fomentare l’odio e la discriminazione. Non bastano gli episodi di violenza ed intolleranza che i media ci raccontano quasi giornalmente? Serve incitarli?

Secondo noi no! Servirebbe invece sostenere il decreto legge Scalfarotto che la Zaccanti cita nel suo articolo (dicendo peraltro falsità e stravolgendone i contenuti) che invece mira solo a punire gli atti discriminatori e omofobi.

Ed ancor più ci preoccupa che a scrivere sia niente meno che un’insegnante, cioè una figura che dovrebbe essere esempio e guida morale per i nostri ragazzi dalla quale dovrebbero imparare l’uguaglianza e il rispetto del prossimo… non la ghettizzazione (non siamo tutti uguali agli occhi del Signore Don Raffaele?).

Se poi pensiamo che la possibilità di entrare nelle case dei nostri concittadini rivarolesi è stata concessa attraverso una pubblicazione religiosa ci chiediamo se non sia il caso che il responsabile di quanto accaduto si scusi pubblicamente invece di sostenere che quanto scritto possa servire a stimolare un dibattito.

Non serve tornare indietro con la memoria di tanti anni per ricordarsi a cosa possono portare l’odio e la discriminazione…

Come gruppo sosteniamo e riportiamo il pensiero del ns. Consigliere Comunale e Vicepresidente Comunale di Rivoli, Carlotta Trevisan.

E’ insostenibile che vengano diffuse idee fuori dal mondo e lesive della dignità delle persone come quelle contenute nel bollettino parrocchiale della Chiesa di Rivarolo. E’ una vera istigazione all’odio: chi ha scritto quelle parole pretende di sconfessare l’OMS e gli organismi internazionali diffondendo informazioni completamente deformate che mescolano pedofilia, educazione sessuale e omosessualità in un calderone degno della peggiore caccia alle streghe. E’ un moralismo che non possiamo più permetterci, perché il nostro Paese rischia seriamente di sprofondare in una stagione di oscurantismo a discapito della salute e della vita di migliaia e migliaia di persone. La furia sessuofoba che sta caratterizzando gli ultimi mesi, infatti, colpisce documenti condivisi dell’intera comunità scientifica internazionale e che mirano a migliorare lo sviluppo della personalità umana in un ottica inclusiva di tutti gli orientamenti sessuali e di tutte le identità di genere. Una prospettiva che, non ci stancheremo mai di dirlo, non pretende di imporre alcun modello nè si scaglia contro la famiglia tradizionale, ma propone semplicemente il riconoscimento di una pluralità di famiglie e di realtà individuali Come M5S ci attiveremo per informare sul protocollo dell’ufficio europeo OMS sull’educazione sessuale nelle scuole, per contrastare chi ne parla in maniera completamente inappropriata e denigratoria.”


Gruppo Comunicazione
M5S Rivarolo C.se


downloadPdf (1)


ART. BOLLETTINO PARROCCHIALE_Pagina_1 ART. BOLLETTINO PARROCCHIALE_Pagina_2 ART. BOLLETTINO PARROCCHIALE_Pagina_3